Don Gino Fantini
Nato nel 1924 in un piccolo paesino della Bergamasca, Don Gino Fantini ha passato gran parte della sua vita a viaggiare attraversando i confini di mezzo mondo. Uomo dalla grande sensibilità artistica e umana si è dimostrato un fine poeta oltre che un artista poliedrico. Fra le tante sue passioni: la pittura, la ceramica, e altre mille espressioni del suo animo creativo. Un uomo "senza tempo" sempre pronto a cogliere le più piccole sfumature senza bisogno di clamore, senza ricercare la rima ad effetto.



Scrive Don Gino Fantini in un prologo alle sue poesie:
Penso sia molto difficile tentare di spiegare la poesia. Più che difficile, forse inutile. La poesia è un attimo, una sosta nel tempo per dar corpo a una sensazione che si rifà solitamente al passato, vicino lontano, e che può diventare un'affermazione di principio apparentemente senza alternative e molto spesso con accenni pessimistici...Ogni poesia è un "momento", il più delle volte nato dalla memoria, altre volte da una sensazione improvvisa, oppure da un'annotazione casuale...Non ho mai cercato la rima per legare i versi perchè credo di più nelle cadenze per creare un ritmo per distinguersi dalla prosa...

 


Blulight gallery - galleria d'arte sensoriale - Copyright - Blulight, All rights reserved - ver. 1.3 - contatto diretto: Stefano Pastori - 392/0926050