ART UNITES THE PEOPLES OF THE EARTH

MIRACH - DELFINO

STEFANIA GANDINI

Tavole originali favola "Delfino".

 

ISCRIVITI A BLULIGHT YOUTUBE!

 

 

Delfino è una favola nata bambina...

.......

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal sapore del mare, nel sale evaporato,

un Delfino scostando melodico

 il velluto tra le onde

venne al Sole a porre un quesito.

Al primo slancio, quando il cielo

si mischiò riflesso,

l’argento della pelle tradì il segreto

e il mare d’incanto si quietò.

<<Mio piccolo Delfino>> domandò il Sole

<<Cosa vuoi sapere che io sappia dire?>>

Scherzoso estrasse dai fluidi

 la pinna dorsale e in uno Squalo

si volle trasformare.

Minaccioso scorreva sbiancando divertito

onde increspate al vento

che oscillando scapparono impaurite.

 Il Delfino fattosi serio abbassò la pinna

e fischiando un poco rispose:

<<Luminescente Sole…

vorrei aver ben chiaro perché,

nel profondo del mare

dove la luce non giunge,

non si possa creare un Sole

 che brillando rischiari ogni angolo

rendendo il fondo un cielo illuminato.>>

Il Sole un poco perplesso

folgorò un istante e infine rispose sorridendo:

<<Giovane Delfino,

i raggi del Sole che viaggiano in cielo,

quando incontrano il mare, se osservi bene

trasformano l’abisso

 in uno scrigno colmo di gioielli.

<<Di stelle semina la sabbia

di rossi Coralli le rocce

e di scintillanti Meduse le correnti marine.>>

<<Dove lo scrigno si fa più cupo

e la luce non arriva, lì, di nascosto

sfumano sogno colorati che di bolla

in bolla trasformano ogni cosa.>>

<<Il Delfino muta in una vezzosa Sirena,

le Stelle Marine in sfavillanti tizzoni ardenti

e le scintillanti Meduse in vagabonde Comete.>>

<<Ogni sogno trova il Sole

rendendo il mare ricco d’amore .>>

Un guizzo… e in cielo eccitato

Il Delfino salutò il Sole…

…calandosi velocemente

 nell’abisso più profondo...

Si avvolse nello scrigno da ogni lato

socchiuse gli occhi e addormentandosi felice

sogno del Sole il raggio colorato

illuminando a giorno l’interno creato.